Maldive alternative e autentiche in Guest House

Le Maldive non sono solo meta di un turismo d’elite tra resort sfarzosi e hotel di gran lusso. Oggi infatti è sempre più facile vivere Maldive alternative, ovvero organizzare una vacanza diversa e autentica a stretto contatto con la popolazione locale. È importante però raccogliere informazioni utili per un viaggio fai da te alle Maldive, che coniughi risparmio e desiderio di vivere un’esperienza unica e originale. In questo articolo ti vogliamo chiarire tutti dubbi per pianificare al meglio la tua prossima vacanza in guest house alle Maldive!

Perché dormire in Guest House alle Maldive

Il primo motivo per cui scegliere di dormire in una guesthouse alle Maldive non deve essere il risparmio, ma la voglia di stare a contatto con i locali e conoscere i loro usi e tradizioni, per una vacanza fuori dall’ordinario. Dormire in una guesthouse permette certamente di risparmiare, ma soprattutto di comprendere il vero volto delle Maldive: questo è possibile dal 2009, ovvero da quando, anche i locali, possono avviare attività imprenditoriali per accogliere i turisti.

Le guesthouse sono solitamente strutture con poche camere, spesso a conduzione familiare,  dove sentirsi veramente ospiti, quasi parte della famiglia e non solo clienti, come avviene invece nei resort e negli hotel. Sono localizzate nelle isole abitate dalla popolazione locale (le cosiddette “Isole dei Pescatori”), che sono circa 200, su un totale di 300 isole popolate. Le restanti isole coralline sono occupate dai resort e non sono abitate dai maldiviani: questo significa che se non scegli di soggiornare in una guest house, l’alternativa è la vacanza ‘patinata’, in cui si esalta la perfezione della bellezza, il comfort assoluto, la spiaggia da cartolina.

Nulla in contrario, ma si tratta di un altro tipo di vacanza ed è bene chiarirlo.

Chi sceglie una guest house è un viaggiatore, una persona a cui piace vivere con semplicità un luogo, scoprirne la vera anima; un curioso di tradizioni e modi di vivere diversi dal proprio, da comprendere parlando con i locali e i gestori della struttura che saranno felici di farti sentire in famiglia.

Lontani da quella atmosfera creata tipicamente per i turisti, le piccole isole locali offrono un soggiorno sicuramente con meno comodità, ma più vita vera!

Le differenze dai Resort

Lo abbiamo appena detto: niente servizi lussuosi, ambienti raffinati e curati nel minimo particolare; niente animatori che intrattengono, cene sontuose o centri commerciali pieni di souvenirs. La vera differenza tra un soggiorno in un resort e quello in una guest house su un’isola di pescatori, è l’aria sincera che si respira. I Maldiviani saranno felici di farti gustare la loro cucina semplice ed essenziale, lontana da quei buffet stracolmi degli hotel, e di mangiare tutti insieme sulla spiaggia, tra una chiacchiera e il suono del mare.

maldive alternative e autentiche
Vivere Maldive alternative significa mangiare insieme sulla spiaggia

Ciò che contraddistingue questo tipo di esperienza non è solo una ricettività più semplice e a volte più spartana, ma la preziosa occasione di toccare con mano un mondo diverso dal nostro, dove le donne sono intente a lavorare le foglie di palma per realizzare scope o prodotti da vendere, i bambini a giocare in strada, i pescatori a lavorare il tonno o a sistemare le reti.

Un viaggio su un’isola dei pescatori consente di vivere un’esperienza ricca ed intensa, ben diversa dai paesaggi da cartolina che siamo abituati ad immaginare quando pensiamo alle Maldive: in effetti potrebbe capitare di vedere, purtroppo, alcune zone invase dai rifiuti, anche se di solito questo non avviene nelle zone riservate ai turisti. È un problema che i maldiviani non sono ancora riusciti a risolvere, vuoi per la mentalità, vuoi per reali problemi organizzativi. Altro ‘problema’ è il divieto di consumare alcool, né di importare bevande alcoliche, restrizione imposta dalla religione musulmana. Prima di sognare gli aperitivi in spiaggia, è meglio essere informati!

In definitiva, la differenza tra la vita in resort e quella in guest house sta nel comprendere che le Maldive non sono solo mare, ma un insieme di piccole comunità che vivono in modo semplice, fortemente legate alle proprie tradizioni e abitudini.

Come scegliere la Guest House

maldive alternative
Strada fuori dalla guest house

Ci sono due elementi da valutare nella scelta della guest house alle Maldive: la posizione e i servizi offerti. In merito al primo aspetto, è bene sapere che le isole dei pescatori non sono tutte uguali: ci sono quelle più turistiche, solitamente situate negli atolli di Malè Nord e Malè sud, ci sono quelle ideali per i giovanissimi, quelle adatte alle famiglie, quelle più sporche e quelle scomode da raggiungere. È necessario dunque informarsi bene prima di partire, magari leggendo le recensioni online di altri viaggiatori.

I servizi offerti e le caratteristiche della guest house, sono gli altri elementi da tenere in grande considerazione prima di prenotare. Con questi intendiamo, per prima cosa, il servizio di organizzazione escursioni: verifica che la struttura abbia un programma di escursioni e attività giornaliere, prenotabili direttamente con loro, in modo da evitare di doversi organizzare da soli. Questo permette di perdere meno tempo e godere delle meraviglie dell’atollo in serenità. Nei giorni in cui si ha voglia di rilassarsi al sole, avere una spiaggia a pochi passi dalla camera è il sogno di tutti: ecco perché, tra le caratteristiche da valutare, c’è anche la distanza della guest house dalla spiaggia, meglio se si tratta della spiaggia privata della struttura stessa. Come vedremo, nelle spiagge pubbliche è assolutamente vietato fare il bagno o prendere il sole in costume: accertati quindi che la guest house scelta abbia una propria bikini beach.

Tra i servizi che non possono mancare, infine, c’è il servizio ristorante: se consideri infatti che nellle piccole isole di pescatori non trovi né bar né ristoranti dove mangiare o fare uno spuntino, è fondamentale poter richiedere la pensione completa durante il soggiorno. Non aspettarti però la classica cucina internazionale con enormi buffet di cibo, ma preparati a scoprire i sapori maldiviani autentici ed intensi, dal profumo indimenticabile di spezie.

In spiaggia alle Maldive: cosa sapere

guesthouse maldive isola pescatori
Per stare in bikini alle Maldive devi andare in un’isola deserta

Forse non lo sai, ma nelle spiagge pubbliche delle Maldive è severamente vietato indossare il bikini e bisogna fare il bagno vestiti, in quanto si tratta di un paese musulmano. Se questo problema è facilmente risolto nelle spiagge private dei resort e degli hotel (dove il due pezzi è consentito), la questione può essere più complicata se si soggiorna nelle isole dei pescatori.
Ci sono due modi per superare questo divieto: acquistando escursioni nelle isole completamente deserte e, come dicevamo più sopra, verificare che la guesthouse abbia una propria bikini beach, dove poter prendere il sole in costume in totale tranquillità.

 

Come hai visto, le Maldive alternative ed autentiche esistono: una vacanza indimenticabile economica ed originale per molti, ma non per tutti!


Se ti è piaciuto il post, condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *