Giro del Mondo: un Viaggio di Nozze attraverso 8 Stati

Il Giro del Mondo è un Viaggio impegnativo, sia nello svolgimento, sia nell’organizzazione: aggiungiamo il fatto di essere stato pianificato durante i preparativi del matrimonio!

Esistono speciali biglietti aerei con tariffa “Giro del Mondo”, o Round the World (RTW), che permettono di viaggiare attorno al mondo scegliendo a piacimento le destinazioni, ma con alcune limitazioni:

  • puoi scegliere la tariffa in base alle destinazioni, cioè il prezzo sarà calcolato sui continenti che si vorranno attraversare
  • oppure la tariffa a miglia, dove si è liberi di volare ovunque, a patto di percorrere un numero di miglia massimo predefinito

Questi particolari biglietti vengono emessi dalle cosiddette Alliances (alleanze di compagnie aeree), come Star Alliance, Oneworld e Skyteam.

Nessuna di queste proposte ci soddisfa, per il costo eccessivo, o perché alcuni voli non sono compresi: infatti, scegliendo un biglietto Round the World, si deve necessariamente volare con le compagnie aderenti a quella specifica alleanza.

Preferendo evitare i vincoli di questi pacchetti, abbiamo optato per pianificare un itinerario autonomamente, riuscendo a risparmiare parecchio, ed incastrando i voli più economici nelle sole 4 settimane a disposizione.

Mappa Giro del Mondo

New York, ospiti da amici a Brooklyn

Martedì 12 giugno

Per la prima tappa del viaggio voliamo da Milano Malpensa a New York, con scalo a Berlino.

Volo Air Berlin, Milano – New York: 427,28 € totali
Durata: 1h 40min + 8h 45min

Gli alloggi a New York sono generalmente molto costosi, sopratutto a Manhattan. Preferiamo dormire nella più economica Brooklyn, che dista solo pochi minuti di metropolitana dal centro. Grazie ad Airbnb, conosciamo una simpatica coppia che ci mette a disposizione per 4 notti una stanza del loro grazioso appartamento.

Brooklyn, Mike Espar
Brooklyn, Mike Espar

Imperdibile la visita a Times Square, questo angolo futuristico nel cuore della città.

Times Square
Times Square

Abbiamo aspettato il momento giusto per arrivare all’Empire State Building: durante l’orario di pranzo siamo saliti senza fare la fila!

Empire State Building
Empire State Building

Divertente ed emozionante la visita a Coney Island, un po’ per il parco divertimenti, ed un po’ per i ricordi del film cult “I guerrieri della notte“.

Coney Island
Coney Island

Abbiamo assistito ad un famoso musical teatrale ispirato al personaggio della Marvel Spider-Man. Questa  produzione di Broadway ha ottime musiche, scritte da Bono e The Edge degli U2, ed una scenografia in continuo cambiamento: Spider-Man, sempre impegnato in emozionanti acrobazie, vola letteralmente sopra la platea!

  • Spider-Man, Foxwoods Theatre: 272 $ totali

Non sono mancati i momenti di relax: d’altronde siamo in Viaggio di Nozze!

Honolulu, Hawaii on the road

Sabato 16 giugno

Grazie ad una fantastica promozione della Hawaiian Airlines, prendiamo un volo diretto New York – Honolulu.

  • Volo Hawaiian Airlines, New York JFK – Honolulu: 479,27 € a testa
    Durata 11h

Sulla costa meridionale dell’isola di Oahu, Honolulu è capitale e città più popolosa delle Hawaii, meta turistica e paradiso tropicale che mixa caratteristiche americane e polinesiane.

Honolulu

Honolulu

Nelle 4 notti trascorse alle Hawaiii abbiamo soggiornato presso l’ostello Polynesian Hostel Beach Club.

Per visitare l’isola, abbiamo acquistato i biglietti e la cartina degli autobus. Dopo più di mezz’ora di ritardo alla prima fermata, abbiamo concluso che girare l’isola in autobus non fosse la soluzione ottimale, avendo pochi giorni a disposizione. Negli Stati Uniti, noleggiare un auto è abbastanza semplice: poco lontano dal nostro ostello, troviamo un piccolo noleggio dove ci colpisce una specie di jeep cabriolet, ottima per girare al mare!

Honolulu

Visitiamo il porto militare di Pearl Harbor, divenuto celebre per l’attacco subito dal Giappone durante la Seconda Guerra Mondiale.

Pearl Harbor

Pearl Harbor

Il sito è enorme: entriamo anche nel Pacific Aviation Museum.

Pacific Aviation Museum

Le spiagge sono molto belle e l’acqua ha un colore fantastico, nonostante il cielo sia grigio.

Spiaggia Hawaii

Una sera ceniamo in un ristorante Americano con hamburger, patatine fritte e coca-cola: i pilastri dell’alimentazione USA!

Ristorante Americano

Sydney, toccata e fuga

Mercoledì 20 giugno

Il volo prenotato era della simpatica compagnia lowcost Australiana Jetstar.

  • Volo Jetstar Honolulu – Sydney: 379,54 € totali
    Durata 10h 35min

Abbiamo scelto un ostello in centro a Syndey, comodo a tutti i servizi ed abbastanza economico.

Sydney

Immancabile la visita alla famosa Opera House, edificio simbolo della città, connesso al Sydney Harbour Bridge.

Opera House Sydney

Non abbiamo molto tempo a disposizione per visitare questa città, che sicuramente merita più attenzioni; ci dirigiamo al porto.

Lasciamo a malincuore l’Australia ma promettiamo di tornare, un giorno!

Nuova Zelanda, nella terra degli All Blacks

Sabato 23 giugno

  • Volo LAN Airlines, Sydney – Auckland: 218,40 GBP totali
    Durata 3h 15min

Dall’Australia cambiamo meta e ci spostiamo in Nuova Zelanda.
Noleggiamo una macchina per spostarci dall’aeroporto all’alloggio.

Nuova Zelanda

  • Noleggio macchina: 250,45 NZD

La prima notte soggiorniamo in un hotel prenotato su booking.

Allo stadio di Hamilton assistiamo ad una partita di rugby degli All Blacks contro l’Irlanda.

Hamilton, Waikato Stadium

  • Waikato Stadium, All Blacks vs Ireland: 95 $

Auckland, in una tipica casa Kiwi

Domenica 26 giugno

Torniamo verso la parte settentrionale della Nuova Zelanda, ad Auckland.
Anche per questa tappa avevamo contattato una coppia del luogo tramite Airbnb; siamo ospitati nella loro particolare casa da cui si gode una bella vista sulla skyline della città.

Auckland

Rimaniamo una notte a casa di Nathan e Alyona: una tipica casa Kiwi, senza riscaldamento, senza isolamento e senza doppi vetri!

Auckland

Rarotonga e le Isole Cook

Lunedì 25 giugno

L’indomani, dall’Australia voliamo verso nord sull’isola di Rarotonga, nell’arcipelago delle Isole Cook, sul Pacifico meridionale.

  • Volo Virgin Australia, Auckland – Rarotonga: 600 NZD totali
    Durata 3h 55min
  • Trasporto dall’aeroporto alla guest house: 15 NZD

Rarotonga

A Rarotonga alloggiamo tre giorni presso una guest house prenotata tramite email.

Rarotonga

  • Aremango Guest House: 300 NZD totali

Visitiamo l’isola con un mezzo speciale, noleggiato poco lontano.

Rarotonga

Tappa a Muri Beach, dove conosciamo un amico speciale a cui stiamo molto simpatici.

Rarotonga, Muri Beach

Aitutaki in giornata

Martedì 26 giugno

Partecipiamo al tour organizzato da Air Rarotonga che ci permette di esplorare l’atollo corallino di Aitutaki.

Aitutaki

Aitutaki
Nel pacchetto è compresa la navigazione sulla laguna con pranzo.

Aitutaki

  • Aiutaki Day Tour: 918,00 NZD totali

Polinesia Francese

Giovedì 28 giugno
Dopo averla tanto sognata, è giunta finalmente l’ora del volo che ci porta nella Polinesia Francese.

  • Volo Air Rarotonga, Rarotonga – Papeete: 241,51 € totali
    Durata 1h 30 min

Il volo che ci porterà negli atolli è domani, quindi per la notte rimaniamo a Papeete.

La città si affaccia su un importante sito portuale di scambio, ma alla sera non offre molto intrattenimento.

Papeete

Bora Bora

Venerdì 29 giugno

  • Volo Air Tahiti, Papeete – Bora Bora: 170 € totali
    Durata 50min
  • Trasferimento dall’aeroporto alle guest house: 500 XPF totali

Bora Bora

Piccola Isola nel Pacifico, chiamata anche Perla dei Mari del Sud, sorge al centro di una laguna ed è circondata da barriera corallina e acque turchesi.
Il clima tropicale e le spiagge da favola la rendono una delle mete più belle al mondo.

Bora Bora

Esploriamo l’isola di Bora Bora in tandem.

Bora Bora
Alloggiamo due notti presso una guest house prenotata tramite email.

  • Robert & Tina Guest House: 8100 XPF totaliRobert & Tina Guest House

Tikehau

Domenica 1 luglio

Rimanendo all’interno della Polinesia Francese, ci spostiamo nelle Isole Tuamotu.

  • Volo Air Tahiti, Bora Bora – Tikehau: 203,04 € totali
    Durata 2h 5min

Atollo nell’arcipelago delle Isole Tuamotu, Tikehau vanta una spiaggia paradisiaca unica, in cui la sabbia rosa è circondata da un mare con acqua costantemente calda e dalle incredibili sfumature di colore azzurro, turchese, blu cobalto e verde bottiglia.

Mare di Tikehau
A Tikehau ci concediamo il lusso di soggiornare in un resort 5 stelle, che da solo vale tutto il viaggio di nozze.
I singoli alloggi sono costruiti in legno e paglia, fedeli allo stile polinesiano, con un posizione magnifica direttamente sull’acqua.

Tikehau

Tikehau

Da finestre in vetro nel pavimento interno potevamo scorgere il mare cristallino sotto ai nostri piedi.

Tikehau
All’esterno invece, ci siamo rilassati sui lettini ammirando un mare assolutamente trasparente ed alcuni tramonti spettacolari.

Tikehau

Papeete

Mercoledì 4 luglio

Facciamo nuovamente uno stop a Papeete prima di affrontare il viaggio di ritorno.

  • Volo Air Tahiti, Tikehau – Papeete: 165 € totali
    Durata 55 min

Trascorriamo il pomeriggio tra i mercatini del porto.

Papeete

La notte ci fermiamo nello stesso Motel della settimana prima.

Hong Kong, un assaggio di Cina

Giovedì 5 luglio – Venerdì 6 luglio

Dedichiamo un’intera giornata al viaggio verso Hong Kong, cambiando tre voli diversi.

  • Volo Air Rarotonga, Papeete – Rarotonga: 241, 51 € totali
    Durata 3h 30 min
  • Volo Air New Zeland, Rarotonga – Auckland: 1500 HKD a testa
    Durata 4h 30 min
  • Volo Air New Zeland, Auckland – Hong Kong: 4709 HKD a testa
    Durata 11h 31 min

Arrivati all’aeroporto di Hong Kong, prendiamo direttamente il treno per Kowloon Bay ed iniziamo a prendere confidenza con gli ideogrammi cinesi.

Hong Kong

Andiamo a visitare l’isola di Hong Kong, passando subito sul lungomare Avenue Of Stars, la versione orientale della Walk of Fame di Hollywood.

Avenue Of Stars

La zona centrale è ricca di centri commerciali, immensi e dedicati anche a singoli brand.

Centro commerciale Giorgio Armani

Tutti i centri commerciali sono collegati da corridoi riparati dove la gente si posiziona in gruppi per chiacchierare e riposare su lenzuola portate da casa.

Corridoi riparati

Con il Peak Tram facciamo un tour verso la piattaforma panoramica dello Sky Terrace per ammirare la città, ed infine arriviamo al Victoria Peak, chiamata anche Mont Austin.

Peak Tram

Victoria Peak

Al Victoria Peak ceniamo al rinomato Bubba Gump, che coniuga specialità di gamberi ad una vista mozzafiato, a picco sui grattacieli di Hong Kong.

Bubba Gump

Ritorno a casa

Lunedì 9 luglio

Siamo riusciti a trovare una buona tariffa per un volo con la Singapore Airlines, 5 stelle Skytrax, che ci porta da Hong Kong a Milano con scalo a Singapore.

  • Volo Singapore Airlines, Hong Kong – Milano: 473, 07 €
    Durata 3h 40 min + 11h 45min

Volo Singapore Airlines, Hong Kong - Milano 

Riepilogo del nostro Giro del Mondo

Mezzi di trasporto
12 voli internazionali
4 voli interni
2 auto
1 motorino
Progressione notti
4 in casa di sconosciuti
4 in ostello
2 in ostello
1 in motel
1 in casa di sconosciuti
4 in guest house
1 in motel
2 in guest house
3 in Resort 5 Stelle
1 in motel
1 in aereo
2 in hotel
1 in aereo
Dogane e città
8 stati
14 città
6 timbri sul passaporto

 

Totale più di 46.000 km
(circonferenza terrestre 42.459)


Se ti è piaciuto il post, condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *