Hawaii spiagge: le più belle da non perdere

Chiudi gli occhi: cosa ti viene in mente se diciamo Hawaii spiagge?

Distese chilometriche di sabbia, un mare incredibile e poi un’atmosfera di festa,  tra bellissime donne sorridenti in abiti tradizionali e camicie fiorate.

Le Hawaii sono il sogno di tutti, che mescola identità anche contrastanti, creando un mix affascinante e invitante. Dalle spiagge per gli amanti del surf a quelle più selvagge immerse nel silenzio, dagli arenili contornati da grattacieli a quelle più pacifiche in cui stare su un’amaca, le isole delle Hawaii sono in grado di accontentare proprio tutti.

Ma le Hawaii non sono solo mare, ma anche vulcani attivi, rilievi montuosi, zone aride e altre verdeggianti per una vacanza che offre tantissime possibilità di vivere la bellezza di questi luoghi.

L’arcipelago delle Hawaii

L’arcipelago delle Hawaii si trova sulla linea del Tropico del Cancro nell’Oceano Pacifico e, geograficamente, fa parte del continente oceanico anche se sono annesse agli Stati Uniti d’America.

Le isole principali sono sette: Hawaii, Maui, Kauai, Molokai, Lanai, Nihua e Kahoolawe, ognuna con la propria identità che la rende unica rispetto alle altre, ricca di contrasti e di storia.

Vivi le spiagge più belle delle Hawaii

Le isole dell’arcipelago delle Hawaii pullulano di spiagge da togliere il fiato: noi ti consigliamo le migliori, così puoi organizzare al meglio il tuo viaggio!

Waikiki Beach (isola di Oahu)

Senza dubbio la più famosa, frequentata e più alla moda.

Contornata da grattacieli, ristoranti, resort e centri commerciali, questa spiaggia ti piacerà se sei un amante della vita mondana e cerchi un posto trendy e frequentato, con un mare di un azzurro incredibile che pare quasi fluorescente.

Molto amata anche dai surfisti, Waikiki Beach è formata da una serie di 8 spiagge di soffice sabbia bianca di fronte alle quali si trova una bellissima barriera corallina.

Sullo sfondo di questa spiaggia puoi ammirare il Diamond Head, il famoso vulcano spento.

Hanauma Bay (Isola di Oahu)

A mezz’ora da Honolulu, la capitale delle Hawaii, questa baia è una meta irrinunciabile per gli amanti dello snorkeling. Sotto un mare trasparente, vivono oltre 400 specie differenti di pesci, tantissime tartarughe e colorati coralli. Proprio per proteggere questa ricchezza la spiaggia si trova all’interno di una riserva naturale marina: per preservarla, ogni giorno sono ammessi solo 3.000 visitatori che devono pagare una tariffa di ingresso al parco di $ 7,50 per persona.

Lanikai Beach (Isola di Oahu)

Hawaii spiagge

Rimanendo ancora nell’isola di Oahu, tra le più belle spiagge delle Hawaii c’è sicuramente Lanikai Beach, indimenticabile distesa di sabbia finissima e soffice di fronte ad un mare dai colori spettacolari.

Niente servizio ombrelloni, né bar, ma tutta l’autenticità di una baia incontaminata e tranquilla.

Anche qui ci sono alcune belle zone di barriera corallina.

Makena Beach (isola di Maui)

Makena Beach è amatissima dai turisti: un lungo arenile di oltre 2 chilometri di sabbia bianca, che vanta una posizione privilegiata tra due affioramenti di lava che la proteggono dai venti alisei.

Il bello di questa spiaggia è il suo non essere mai troppo affollata, perché piuttosto lontana dai principali resorts.

Divisa in due zone, denominate Little Beach e Big Beach, entrambe all’interno  dell’area protetta Makena State Park.

Honolua Bay (isola di Maui)

Honolua Bay è una vera oasi di pace.

Una baia incantevole famosa non tanto per la sua piccola spiaggia di sabbia scura, quanto per le sue alte scogliere di roccia vulcanica che la riparano dai venti, mantenendo calma e limpida l’acqua del mare, perfetta per fare immersioni e snorkeling. In effetti il paradiso è tutto sott’acqua:  sotto la superficie trasparente nuotano coloratissimi pesci tropicali come i pesci pappagallo, gli idoli moreschi, i dentici, oltre ai tonni, alle tartarughe marine e alle anguille.

Spiaggia di Papohaku (isola di Molokai)

Un’isola dal carattere selvaggio, in cui si respira l’autenticità e la genuinità del mondo rurale hawaiano.

La sua spiaggia più bella è quella di Papohaku, che è anche la spiaggia più estesa delle Hawaii  perché lunga ben 6 km.

Sabbia bianca, mare di un azzurro incredibile e una vista spettacolare.

Hawaii quando andare per godersi il mare

Hawaii spiagge

Hawaii quando andare per trovare il clima perfetto?

Nonostante le temperature siano alte tutto l’anno, per valutare il periodo migliore per partire è necessario considerare i venti alisei che soffiano da nord-est influenzano notevolmente il clima delle isole.

L’arcipelago delle Hawaii si trova nella fascia equatoriale e il clima è tropicale, ma questi venti sono in grado di influenzare la piovosità delle isole più esposte ad est, mentre quelle più ad ovest sono più secche e con temperature un po’ più alte.

Alle Hawaii ci sono due macro stagioni: una stagione calda da giugno ad ottobre  e una stagione relativamente fresca da dicembre a marzo.

Il periodo migliore quindi per andare alla Hawaii va da maggio/giugno ad ottobre quando le temperature sono elevate, ma il caldo è sopportabile grazie al soffio degli alisei.

Anche nei mesi invernali (tra dicembre e marzo) le temperature sono piacevoli, solo lievemente più basse e c’è il rischio di piogge abbondanti nei versanti settentrionali e piogge frequenti nei versanti meridionali.

Raramente le Hawaii sono colpite dai cicloni tropicali, sono più probabili comunque tra agosto ed ottobre.


Se ti è piaciuto il post, condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *