Spiagge Thailandia: le migliori 7 che non puoi perderti

Spiagge Thailandia: in questo articolo ti portiamo a scoprire le località balneari più suggestive, dove potrai goderti il mare cristallino,  baie nascoste e magiche e spiagge incantate su cui distenderti al sole.

La Thailandia è infatti una delle mete turistiche più amate per la sua costa paradisiaca, baciata dal sole e dal caldo per buona parte dell’anno.

Le 7 migliori spiagge della Thailandia

Ecco la nostra selezione delle migliori spiagge della Thailandia, per organizzare al meglio il tuo prossimo viaggio in questa magnifica destinazione:

1. Pi-leh Bay, Phi Phi Island

spiagge thailandia
Pi-leh Bay nelle Phi Phi Island

È notizia recente la chiusura di Maya Bay sull’isola di Phi Phi Leh per consentire il recupero dell’area danneggiata dai troppi turisti nel corso degli anni: questa è infatti la più famosa spiaggia delle Phi Phi Island, resa celebre da  film di Di Caprio The Beach.

Ma non è l’unica perla delle Phi Phi Island, arcipelago costituito da 6 isolotti e piccole isole, di cui solo Koh Phi Phi Don e Koh Phi Phi Leh risultano abitate.

Tra le spiagge più belle, c’è  la Baia di Pi Leh, situata sul lato orientale dell’isola.

Una baia lunga e sottile  affacciata sul mare delle Adamane che regala riflessi straordinari, dai toni tra il turchese e il verde smeraldo. La sua particolarità è quella di essere incorniciata  da falesie calcaree alte 100 metri, su cui si ergono maestosi alberi dalle chiome verdissime.

Questo abbraccio protegge la baia dalle onde agitate del Mare delle Andamane e la rende una sorta di piscina naturale, ideale per nuotare e fare snorkeling.
In alcuni punti sembra addirittura che l’acqua sia illuminata dal fondo del mare, amplificando lo spettacolo di questa straordinaria baia, satura di colori tropicali.

Come arrivare nella Baia di Pi Leh:

Per raggiungere questa baia e le altre spiagge delle Phi Phi Island, esistono essenzialmente due soluzioni, ovvero i tour in speedboat oppure il noleggio di una long tail boat privata.

Si può noleggiare una barca privata dal molo di Tonsai e il costo va dai 1500 bath per 3 ore, fino ai 3000 bath per 6 ore di noleggio, con sosta a Phi Phi Lee, Phi Phi Don e Bamboo Island. Tutte queste tariffe si intendono per barca intera con 2 persone a bordo, ma se riesci a trovare altre persone con cui condividere il viaggio, la spesa diminuisce un po’: per ogni persona aggiuntiva si spendono dai 300 ai 500 bath.

Per quanto riguarda i tour in speed boat, invece, ricorda che partono all’alba o, al contrario, permettono di ammirare il tramonto dalla spiaggia, orari ideali per evitare le escursioni in arrivo da Phuket e da Krabi.

I prezzi vanno dai 1200 bath a persona per la mezza giornata ai 1600-1800 bath per la giornata intera.

2.  Kata Beach, Phuket

spiagge thailandia

Kata Beach è la spiaggia più popolare di Phuket dopo Patong, ma molto meno affollata e tranquilla. Questo la rende ideale per le famiglie, che la scelgono per il suo spettacolare arenile sabbioso contornato di palme, gli ottimi ristoranti e le numerose opzioni di alloggio, tutte vicino alla spiaggia.

Kata Beach è una lunga spiaggia bianca, molto amata anche dai surfisti che da maggio a ottobre si affollano per catturare le onde, mentre nell’alta stagione si riempie di turisti in cerca di relax al sole, ma anche di snorkeling e le immersioni.

Il mare qui è di un blu incredibile e durante la stagione dei monsoni di nord-est (da novembre ad aprile) è caldo e piatto.

Come raggiungere Kata Beach

Kata Beach si trova nell’isola di Phuket, raggiungibile attraverso un volo low cost dalla Thailandia, con partenza dalle principali città turistiche come Bangkok, Chiang Mai e Chiang Rai. È bene ricordare che a Kata Beach non ci sono mezzi pubblici, quindi le alternative per raggiungere la spiaggia e spostarsi sono poche: o il noleggio di un mezzo, oppure affidarsi a taxi e tuk tuk.

Noleggiare un’auto o una moto è senza dubbio la scelta migliore e quella più economica, poiché taxi e a tuk tuk sono molto costosi rispetto agli standard thailandesi: il sistema di trasporti di Phuket è infatti il più caro di tutta la Thailandia.

3. Railay Bay, Krabi

Railay Bay (conosciuta anche come Rai Leh) è un paradiso di quiete e bellezza: raggiungibile solo via mare.

È protetta dalla giungla lussureggiante e da alte scogliere, meta ambita dagli scalatori di tutto il mondo.

Bagnata dal mare delle Andamane, questa baia è molto popolare proprio per il suo essere solitaria rispetto alla terraferma, con le sue splendide spiagge e l’atmosfera rilassante.

Nell’area di Railay vi sono quattro diverse spiagge: Railay West, Railay East, Phra Nang e Tonsai Beach. Quest’ultima è più selvaggia e “spartana” rispetto alle altre, frequentata principalmente da viaggiatori zaino in spalla e scalatori; Railay West Beach è la spiaggia più scenografica di tutta Krabi, un’ampia striscia di sabbia a mezzaluna, interamente bordata di palme. Alle spalle della spiaggia ripide scogliere ed alte montagne ricoperte di vegetazione la rendono molto suggestiva.

Come raggiungere  Railay Bay

spiagge thailandia

Per raggiungere questa baia che regala i più bei panorami di tutta la costa thailandese, si parte dal molo di Krabi e in mezz’ora si arriva al porticciolo di Railay ( East Railay Beach è esattamente il punto di ancoraggio) a bordo di una long tail boat.

Krabi si raggiunge con un volo low cost da Bangkok.

4. Spiaggia White Sand, Koh Chang

spiagge thailandia

La spiaggia di White Sand Beach si trova nell’isola di Koh Chang, la terza per dimensioni della Thailandia.

Mare da sogno e una lunga distesa di sabbia bianca – come dice il nome stesso – rendonono la spiaggia di White Sand una delle più belle della Thailandia, molto frequentata da famiglie per via della sua atmosfera tranquilla e meno “festaiola” rispetto ad altre di Koh Chang.

Inoltre, in questo tratto di spiaggia il fondale digrada dolcemente, rendendolo perfetto per chi viaggia con bambini.

Il bello di questa spiaggia è anche la presenza di grandi alberi della gomma che proteggono con le loro fronde l’arenile, offrendo ampi spazi di ombra dove ripararsi dal sole thailandese.

Affacciati sulla spiaggia ci sono numerosi bar, ristoranti e una vasta scelta di alloggi, per tutte le tasche.

Come raggiungere la spiaggia di White Sand a Koh Chang

L’isola di Koh Chang è servita da traghetti tutto l’anno, meno frequenti durante la stagione delle piogge. In alternativa è possibile prendere un volo da Bangkok con destinazione Trat.

Una volta arrivati a Koh Chang per muoversi tra le varie spiagge l’ideale è noleggiare un mezzo proprio come lo scooter,  l’affitto costa 250/300 Baht al giorno ed è consigliatissimo per chi vuole andare ogni giorno in una spiaggia diversa.

5. Bottle Beach, Koh Pha Ngan

Bottle Beach è probabilmente tra le più belle spiagge a Koh Phangan ed una delle più scenografiche di tutta la Thailandia.

Bottle Beach è la spiaggia che sogni per rilassarti: sempre poco affollata, la baia è protetta da scogliere che la rendono un piccolo paradiso di tranquillità, dove vivere a pieno il mare.

In effetti qui c’è poco da fare, lontana com’è da locali e divertimento notturno: ma il suo bello sta proprio lì, nel regalarti atmosfere sospese tra sogno e realtà, immerse in uno scenario tropicale.

L’acqua è cristallina, pulitissima, piatta, in cui immergersi per lunghe e rilassanti nuotate.

Come raggiungere Bottle Beach a Koh Phangan

Bottle Beach è una spiaggia piuttosto piccola situata in una piccola insenatura all’estremità nord dell’isola.

Raggiungerla è un po’ una conquista, visto che ci si può arrivare solamente con la barca. Una volta arrivati sull’isola di Koh Phangan, via aereo o traghetto da Koh Samui (30 minuti di viaggio) , l’opzione più economica é quella di prendere un taxi prima e poi un taxi boat per raggiungere la spiaggia.

6. Spiaggia Sairee, Koh Tao

spiagge thailandia

Sairee Beach si trova ad ovest di Koh Tao, detta anche l’isola delle tartarughe.

Sabbia bianca e soffice, di fronte ad un mare che nasconde una barriera corallina incantevole: non per niente Koh Tao pullula di centri di immersione ed è  il secondo centro al mondo nel rilascio dei brevetti. Sotto la superficie trasparente nuotano coloratissimi pesci tropicali e innocui squali balena ed è per questo che la spiaggia di Sairee e in generale Koh Tao è la destinazione preferita per gli amanti del diving.

Ma se stai cercando semplicemente il relax, ti consigliamo di spostarti nella zona nord di Sairee Beach, meno affollata e senza la “movida” notturna che invece anima la parte più a sud, ricca di locali e bar che suonano musica, spesso dal vivo.

Non perderti la magia del tramonto, che qui si può apprezzare al meglio perchè l’orizzonte è completamente sgombro da altre isole.

Come raggiungere la spiaggia di Sairee a Koh Tao

Raggiungere questa spiaggia è semplice in quanto  si tratta della spiaggia principale di Koh Tao.

Da qui, con una breve passeggiata si raggiunge Sairee Beach, bellissima e cristallina.

Per arrivare sull’isola di Koh Tao, invece, se provieni da Bangkok puoi prendere un bus + traghetto della compagnia Lomprayah, oppure volare fino a Koh Samui e poi prendere un traghetto da Samui a Koh Tao.

7. Chaweng Beach, Koh Samui

Tra le spiagge di Koh Samui, una delle più conosciute e frequentate isole thailandesi, la spiaggia di Lamai è tra le più belle.

Chaweng Beach è una lunga distesa di sabbia fine bagnata da un mare trasparente e azzurro, contornata da maestose palme da cocco.

Chaweng rimane nella zona centrale di Koh Samui, dove si trovano i principali locali e attività, per cui se stai cercando una spiaggia tranquilla ed isolata, questa forse non fa per te, anche se, in realtà, basta spostarsi a Chaweng Noi (ovvero la parte più a sud) per trovare pace e quiete da cui godersi la bellezza di questa spiaggia. A Chaweng Noi la spiaggia è di sabbia bianca e soffice con un mare dalle sfumature color smeraldo e il fondale più profondo si presta molto bene per gli sport acquatici e le immersioni.

Se invece cerchi divertimento e animazione anche a tarda notte, la zona centrale è ricca di locali che di sera allestiscono in spiaggia cuscini sui cui distendersi per sorseggiare cocktails o gustare cene a base di pesce freschissimo.

Come raggiungere Chaweng Beach

Chiaramente bisogna prima arrivare a Koh Samui: per raggiungere l’isola basta prendere un volo interno da Bangkok a Samui. In alternativa si può prendere  un traghetto da Surat Thani, a circa 650 km a sud di Bangkok.

Una volta atterrati sull’isola, per raggiungere le varie spiagge puoi scegliere tra il taxi oppure i songthaews, taxi collettivi.

La prima opzione è sicuramente più costosa: qui i taxi sono costosi, ben più che a Bangkok, difficile spendere meno di 250 Bath, anche per un tragitto breve di poco più di 5 minuti. Meglio dunque affidarsi ai songthaews, che permettono di dividere il prezzo tra gli altri viaggiatori.


Se ti è piaciuto il post, condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *